Più spazio per l’innovazione: Infineon amplia la sede di Linz in Austria

Infineon ha deciso di realizzare un nuovo edificio presso la propria sede di Linz per rafforzare le attività di R&D nel campo dei componenti ad alta frequenza. Entro l’estate del 2020 il nuovo edificio offrirà spazio a 400 dipendenti – e quindi a medio termine per 220 nuovi posti di lavoro. Oggi, già 180 persone lavorano in quest’area il cui obiettivo principale sono i chip radar a 77 GHz per i sistemi di assistenza alla guida. I componenti per la telefonia mobile e le applicazioni di navigazione sono un’altra area chiave dell’attività dell’azienda.

Punti di forza della ricerca: mobilità e comunicazione

Il sito di Linz sviluppa soluzioni per importanti mercati futuri, come ha spiegato Peter Schiefer, presidente della divisione Automotive del gruppo Infineon: “Infineon sta dando forma al futuro della mobilità e della comunicazione. La microelettronica rappresenta la maggior parte delle innovazioni in auto e l’ulteriore sviluppo dei sistemi avanzati di assistenza alla guida, smartphone, tablet e dispositivi di navigazione è un potente motore di crescita per Infineon, con Linz che rappresenta una delle sedi più importanti per lo sviluppo di questi prodotti“.

“Essendo una delle principali società industriali focalizzate sulla  ricerca in Austria, il nostro sito a Linz è concentrato anche sull’espansione delle competenze locali e delle capacità di ricerca a livello globale orientate al futuro della tecnologia ad alta frequenza“, ha sottolineato Sabine Herlitschka, CEO di Infineon Technologies Austria AG. “Le istituzioni educative locali e gli attori della ricerca forniscono un forte ambiente di conoscenza regionale che consente innovazioni eccezionali.”

100 milioni di chip radar venduti

Infineon, con il suo centro di sviluppo a Linz, è un pioniere nel settore dei sistemi di assistenza alla guida: la società high-tech ha lanciato il primo chip radar a 77 GHz al mondo con tecnologia al silicio-germanio nel 2009. Questi sensori radar vengono utilizzati nei sistemi automatici di frenata d’emergenza al fine di rendere la guida più sicura. Con oltre 100 milioni di chip radar a 77 GHz venduti, Infineon è leader del mercato mondiale in questo segmento. L’obiettivo è sviluppare ulteriormente questa tecnologia di sicurezza. I sensori radar faranno parte delle dotazioni standard di qualsiasi auto in futuro e saranno necessari per la guida autonoma. 

www.infineon.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0