Arrow Electronics partecipa allo “Smart Cities Accelerator Program” di Qualcomm

Arrow Electronics (www.fiveyearsout.com) ha annunciato la decisione di partecipare allo Smart Cities Accelerator Program di Qualcomm Technologies, Inc., per l’accelerazione globale dell’elaborazione avanzata, degli elettrodomestici 5G e dei dispositivi elettronici, in particolare i sensori distribuiti NB-IoT.

Qualcomm Technologies sta promuovendo una libreria di soluzioni Smart City che combinano le reti mobili a banda larga già esistenti e rinnovano l’attuale infrastruttura nelle città di tutto il mondo. In tal modo vengono supportate la creazione di nuovo valore e l’integrazione di soluzioni con un’interoperabilità sicura, avanzate caratteristiche di elaborazione e un ecosistema su vasta scala.

Arrow vanta una notevole esperienza sui prodotti Qualcomm Technologies. Noi le dobbiamo riconoscere un ruolo chiave svolto nel campo dei servizi per la progettazione, l’implementazione, l’integrazione e il collaudo di una nuova generazione di applicazioni di interconnessione per le infrastrutture, le costruzioni, i trasporti e la sicurezza pubblica”, afferma Sanjeet Pandit, senior director sviluppo business e responsabile del settore smart cities di Qualcomm Technologies, Inc. “Siamo orgogliosi nel vedere la collaborazione di Arrow al nostro Smart Cities Accelerator Program per pilotare applicazioni innovative nelle città di tutto il mondo.”

Oltre a fornire avanzate risorse di elaborazione con i suoi processori di fascia alta, Qualcomm Technologies dispone di tecnologie sia wide-area sia di portata locale per ogni soluzione, da BLE a WiFi, 3G, 4GLTE, 5G e small cells,“ ha detto Aiden Mitchell, vicepresidente di IoT global solutions in Arrow. “La nostra acquisizione di eInfochips, fornitore leader di servizi tecnici con grande esperienza nei prodotti Qualcomm Technologies, ci consente di collaborare con i principali OEM per sviluppare avanzate appliance smart cities e quindi offrirle sul mercato grazie alla nostra rete di integratori di sistema e rivenditori a valore aggiunto che operano nel settore smart cities.

Secondo IDC l’investimento tecnologico nel settore smart cities ha superato 81 miliardi di dollari nel 2018 e nel 2019 aumenterà del 18%. Tali investimenti sono fondamentali dato che le città adottano queste tecnologie per affrontare i problemi conseguenti all’aumento della popolazione e le sfide sempre più complesse relative alla richiesta di traporti efficienti, sicurezza pubblica e approvvigionamento di energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0