Reti LoRaWAN e Wi-Fi: non soggette a licenza e complementari, importanti anche per il futuro del 5G

Non c’è dubbio che Wi-Fi e LoRaWAN siano protocolli di rete molto diversi tra loro. La tecnologia Wi-Fi eccelle a corto e medio raggio, ad alta velocità di trasmissione e comunicazione a bassa latenza, mentre le reti basate su LoRaWAN forniscono comunicazioni a lungo raggio ma con piccole quantità di dati. Nonostante queste differenze, questi due protocolli di rete condividono alcune caratteristiche molto simili, affrontano e risolvono casi d’uso ampiamente complementari e sono spesso usati in modo molto collaborativo.

Sulla base della mia esperienza nel coordinare la relazione tra la LoRa Alliance e Wireless Broadband Alliance, è anche chiaro che le due hanno ecosistemi molto simili, una capacità simile di fare da ponte tra operatori e modelli di business privati (aiutati dall’uso di uno spettro senza licenza) e vengono sempre più implementati per supportare soluzioni di massa su Internet of Things (IoT). Infine, i due condividono anche la stessa “agilità” o efficienza economica e la stessa innovazione nel modello di business durante l’implementazione dell’ultimo miglio.

Insieme, LoRaWAN e Wi Fi coprono centinaia di casi d’uso, che sono altamente complementari ai principali segmenti di mercato del 5G. Esempi di questi includono enhanced mobile broadband, comunicazione mission-critical e IoT di massa. I fornitori di infrastrutture Wi-Fi hanno investito attivamente per garantire che il Wi-Fi continui a essere complementare, come dimostra l’impegno di lunga data tra l’ecosistema Wi-Fi e il processo di specifica 3GPP 5G.

5G ha bisogno di tecnologie non soggette a licenza per affrontare tutti i casi d’uso

Non vi è dubbio che il 5G svolgerà un ruolo importante nel definire il modo in cui interagiremo e utilizzeremo le tecnologie connesse in futuro. Tuttavia, oltre ad essere innovativo nella funzionalità, il 5G rappresenta anche una trasformazione del modo in cui le reti cellulari tradizionali interagiscono con altre tecnologie di comunicazione. Anziché essere una semplice evoluzione del 4G, il 5G è la prima versione delle nuove specifiche 3GPP, che aprono lo standard a qualsiasi tipo di tecnologia di comunicazione mobile, cablata, wireless fissa, satellitare, con licenza e senza licenza come Wi-Fi e LoRaWAN. Attraverso questa interoperabilità e versatilità, il 5G mira a fornire valore in molte applicazioni verticali. Per molti di questi casi d’uso, l’aumento della larghezza di banda e delle prestazioni del 5G è un vero “must have”.  Tuttavia, alcune applicazioni necessitano di compromessi tra costi, prestazioni e ROI  e renderanno la connettività 5G “troppo”, creando la necessità di tecnologie complimentari della “giusta misura”, come LoRaWAN, che possono essere facilmente integrate in soluzioni grazie all’interoperabilità supportata dal 5G. Possiamo già oggi vedere questo accadere sul mercato, dove le tecnologie che sfruttano lo spettro senza licenza sono sempre più viste dai fornitori di soluzioni IoT come un complemento necessario ai servizi con throughput molto elevato (fino a 20 Gbps) abilitati dallo spettro di onde millimetriche del 5G (6 GHz) per l’IoT di massa.

La facilità di Roaming tra Wi-Fi e 4G non ha eguali

È anche chiaro che i clienti e gli utenti si aspettano sempre più questo livello di interoperabilità tra le diverse tecnologie di comunicazione e che gli operatori tradizionali stanno sfruttando l’efficienza operativa e i costi che l’interoperabilità può generare. Da nessuna parte si vede oggi più chiaramente che nella coesistenza di 4G e Wi-Fi. I clienti si aspettano che i loro dispositivi si spostino senza soluzione di continuità su hotspot Wi-Fi per offrire una migliore esperienza di navigazione Web (bene illustrata dagli oltre 10 miliardi di dispositivi che si collegano oggi a oltre 200 milioni di access point Wi-Fi pubblici in tutto il mondo). Anche i mobile network operator (MNO) hanno raccolto i vantaggi di questa interoperabilità, trasferendo oltre il 60% del traffico globale a banda larga verso le reti Wi-Fi per migliorare l’esperienza del cliente e ridurre i costi dell’infrastruttura di rete.

In che modo Cellular IoT e LoRaWAN cooperano nell’affrontare i casi d’uso del 5G di massa?

Mentre ci stiamo spostando verso il 5G, e la facilità di integrazione che porterà, penso che vedremo l’adozione sempre più rapida di tecnologie complementari come i dispositivi LoRa di Semtech e il protocollo LoRaWAN per integrare i punti di forza del 5G per l’IoT di massa e fornire un più ampio set di strumenti a supporto dei casi d’uso richiesti dai clienti.

Dato il mio ruolo nel lavorare con la comunità degli operatori di rete, forse la migliore illustrazione di quanto detto è una conversazione avuta il mese scorso con un mio contatto personale, presso un importante operatore di telefonia mobile statunitense, che ha condiviso il piano dell’operatore di affidarsi interamente al cellulare 4G per le distribuzioni IoT. Ho risposto con un’analogia: “chiudi gli occhi e immagina 2.000 sensori dispiegati in un edificio che catturano temperatura, umidità, occupazione della stanza, ecc. In aree difficili da raggiungere, credi davvero che inserire una scheda SIM in ciascun sensore sia pratico? Inoltre, la gestione di una tale rete sarebbe conveniente per operare nel caso d’uso dell’edificio?” Basti dire che è stata una breve conversazione e che è culminata in una richiesta per me di pianificare immediatamente un incontro con il team IoT dell’operatore in modo che potessero avere ulteriori informazioni su LoRa e sul protocollo LoRaWAN.

Questo è un modello sempre più comune (ed è quello che mantiene me e il team molto impegnati in questi giorni), e di conseguenza più di 30 MNO hanno già scelto di implementare reti basate su LoRaWAN con 4G Long Term Evolution (LTE) e/o come complementi alle loro reti Wi Fi esistenti.

Il Futuro del 5G con LoRaWAN e Wi-Fi

Riassumendo, il 5G rappresenta un enorme passo avanti nella gamma di tecnologie di comunicazione che può essere sfruttata per affrontare la gamma quasi infinita di casi d’uso che l’IoT consente. Tuttavia, senza un facile accesso alle funzionalità complementari di Wi-Fi e LoRaWAN, i fornitori di soluzioni IoT avranno difficoltà a fornire il ROI richiesto dai loro clienti.  La soluzione è chiara: l’interoperabilità con tecnologie di comunicazione come Wi-Fi e LoRaWAN che fanno uso dello spettro non soggetto a licenza per offrire connettività a basso costo, altamente efficiente e sicura per i dispositivi IoT. Inoltre, questo modello, è stato dimostrato, con il Wi-Fi che ha aperto la strada a 3G e 4G. È il momento giusto per LoRaWAN e Wi-Fi per aprire una nuova era di collaborazione per il futuro delle reti IoT. Una in cui le tecnologie con licenza e senza licenza lavorano in collaborazione con 5G per mantenere la promessa dell’IoT!

A maggio, Jaap Groot di Semtech, Vice Chair di LoRa Alliance, ha scritto un blog sul 5G e su come i dispositivi LoRa e il protocollo LoRaWAN avranno un ruolo chiave. Leggi  qui il suo blog e iscriviti al blog Semtech per restare aggiornato sulle ultime notizie riguardanti LoRa da tutto il mondo.

 Remi Lorrain è Director of LoRaWAN Networks presso Semtech.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0