Google sceglie i chip di Renesas per la gestione dell’alimentazione dei prodotti Coral per l’intelligenza artificiale

Il PMIC ISL91301B eroga fino a 16A con una efficienza di picco del 94 percento in una area di soli 70mm2.

Renesas Electronics Corporation annuncia che il nuovo Power Management IC (PMIC) ISL91301B è stato utilizzato all’interno degli ultimi prodotti Google Coral. Tra questi,  “Mini PCIe Accelerator”, il “M.2 Accelerator A+E Key”, il “M.2 Accelerator B+M Key”, ed il System-on-Module (SoM). La piattaforma Google Coral si integra perfettamente in processi di qualsiasi dimensione aiutando i progettisti a creare un’ampia varietà di soluzioni di intelligenza artificiale locale (AI) in diversi ambiti industriali.

La tecnologia Google Coral permette lo sviluppo di complesse reti neurali in dispositivi a basso consumo. Il cuore dei prodotti Coral è la TPU (Tensor Processing Unit) denominata Google Edge Tensor, in grado di realizzare quattro trilioni di operazioni al secondo (TOPS) con un consumo di soli 0.5 Watt per ogni TOPS (2 TOPS per watt). Ad esempio, è in grado di eseguire avanzatissimi modelli di visione mobile, come MobileNet V2 a 400 FPS in modo efficiente dal punto di vista energetico.

Il PMIC di Renesas ISL91301B offre una soluzione estremamente compatta ad alta efficienza  che è ideale per i processori Edge AI a basso consumo. Il ISL91301B integra quattro regolatori buck in grado di erogare fino a 4A ciascuno (in totale 16A) con una efficienza di picco del 94 percento. Il PMIC utilizza la tecnologia di modulazione Renesas denominata R5 che, senza necessità di lavorare sulla compensazione, garantisce una risposta ai transitori in un singolo ciclo di clock ed una elevata frequenza di lavoro. Queste caratteristiche unite ad un’area occupata di soli 70mm2 permettono ai progettisti di realizzare sistemi di intelligenza artificiale (AI, Artificial Intelligence) estremamente compatti anche grazie alla possibilità di utilizzare induttori a basso profilo con dimensioni di 2mm x 2mm x 1mm, piccoli condensatori e pochi componenti passivi a contorno. La bassa corrente di quiescenza dell’ISL91301B unita all’elevata efficienza a basso carico, all’accuratezza della tensione di uscita ed all’elevata velocità di risposta ai transitori permettono di realizzare applicazioni AI a basso consumo o alimentate a batteria. 

Andrew Cowell, Vice Presidente della divisione “Mobility Infrastructure & IoT Power” di Renesas afferma che “siamo entusiasti di poter collaborare con Google nella creazione della nuova generazione dei loro innovativi prodotti. I nostri PMIC multi-fase utilizzano lo schema di modulazione Renesas R5 che grazie ad una risposta ai transitori estremamente veloce permette agli ingegneri di Google di modulare dinamicamente la potenza assorbita per migliorare le prestazioni del sistema.” 

Kai Yick, Hardware Manager di Google conferma: “I PMIC multi-fase di Renesas forniscono al nostro team di ingegneri le alte prestazioni a la flessibilità necessarie dalla piattaforma Coral. La nostra collaborazione con Renesas assicura alla nostra TPU Edge la possibilità di ottenere la più alta efficienza energetica nel realizzare i complessi calcoli necessari in questo tipo di applicazioni.”

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0