Portenta H7, una board Arduino per il mondo industriale

In occasione del CES2020 (Las Vegas 7/10 Gennaio), Arduino ha annunciato la nuova potente famiglia a basso consumo Arduino Portenta. Progettato per applicazioni industriali impegnative, elaborazione edge per AI e robotica, presenta un nuovo standard per l’interconnessione ad alta densità in grado di supportare periferiche avanzate. Il primo membro della famiglia è il modulo Arduino Portenta H7: utilizza due core Cortex-M7 e Cortex-M4 che funzionano rispettivamente a 480 MHz e 240 MHz  e componenti con temperatura di funzionamento di grado industriale (da -40° a + 85° C). Il modulo Portenta H7 è in grado di eseguire codice Arduino, Python e Javascript, rendendolo accessibile a un pubblico ancora più ampio di sviluppatori.

Arduino Portenta H7 combina le eccezionali prestazioni, flessibilità e funzionalità di STM32H747 con il valore e l’usabilità della nuova piattaforma di sviluppo di applicazioni Arduino IoT (cloud Arduino IoT, Pro IDE con integrazione cloud, editor UI IoT), per semplificare alle PMI la creazione e la distribuzione dei propri prodotti” ha dichiarato Laurent Hanus (Responsabile marketing ecosistema, STMicroelectronics).

I tempi di distribuzione vengono ulteriormente accelerati grazie all’uso di Altium Designer e Altium 365 Cloud Platform per la progettazione hardware. Le PMI e i professionisti del design che utilizzano Altium Designer possono ora sfruttare una gamma di risorse di progettazione di riferimento Arduino, da simboli e impronte di componenti convalidati a modelli ed esempi schematici e di layout, rendendo più veloce e più semplice che mai la creazione di progetti hardware personalizzati che integrano l’hardware modulare Arduino.

Anche il software Arduino si sta evolvendo per supportare questo nuovo hardware ad alte prestazioni, con il familiare codice Arduino in esecuzione sul sistema operativo IoT open source Arm Mbed OS, per fornire funzionalità di livello enterprise con un front-end intuitivo.

Le PMI con ambizioni industriali richiedono uno sviluppo semplificato attraverso strumenti di sviluppo sicuri, software e hardware per realizzare economicamente i loro prodotti in ambito IoT”, ha affermato Charlene Marini (Vice President of Strategy, IoT Services Group, Arm). “La combinazione del sistema operativo Mbed con Cortex-M IP nella nuova famiglia Arduino Portenta consentirà ai milioni di sviluppatori di Arduino di sviluppare e distribuire in modo semplice e sicuro dispositivi IoT dai prototipi fino alla produzione industriale“.

La disponibilità della nuova board è prevista per febbraio 2020, attualmente sono disponibile le versioni beta per clienti professionali.

https://www.arduino.cc/pro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0