Come costruire un aiuto alla respirazione basato su Arduino

Arsenio Spadoni

Journalist, ElettronicaIn Publisher & Founder, Futura Elettronica Founder,

5 pensieri riguardo “Come costruire un aiuto alla respirazione basato su Arduino

  • 21/03/2020 in 18:03
    Permalink

    Buonasera volendo costruire ventilatori polmonari da voi forniti , chiedi se Si può fare ,il costo ecc , io o un laboratorio dove riparo apparecchiature elettroniche , mi trovo in provincia di aquila ,

    Risposta
  • 23/03/2020 in 22:47
    Permalink

    Ciao, sto cercando informazioni su come costruire un ventilatore polmonare Basico ma che disponga dei requisiti minimi indispensabili al suo scopo, gestito con arduino. fino ad ora non ho trovato progetti convincenti. Non sono un medico ma ho buone capacità costruttive.

    Risposta
  • 26/03/2020 in 19:52
    Permalink

    Qualcuno potrebbe mettere online una specifica di funzionamento?
    Gli elettronici possono costruire un oggetto con una pompa che “gonfia”
    e riposa, con entrambi i tempi regolabili, ma non sanno se ci sono aspetti specifici da
    valutare.
    Senza scomodare stampanti 3d, assemblaggi, sbrogli di pcb che in questi giorni sono
    difficili da realizzare, (tutti chiusi) ed evitando realizzazioni troppo artigianali visti i numeri,
    si può usare una pompa di qualche genere, un alimentatore
    qualsiasi purchè la tensione sia corretta, e un astabile con 555 e rele con due
    potenziometri per ton-toff.
    Ma basta questo? o rischiamo di fare danni maggiori? poi il personale riesce a monitorare
    questi accrocchi con un minimo di formazione? Io un prototipo realizzabile velocemente e per centinaia di pezzi l’ho pronto, ma mi serve un ospedale pilota o simili…..un medico che
    lo provi e dica cosa modificare…..boh…medimaxsrl(at)tiscali.it

    Risposta
  • 02/04/2020 in 10:00
    Permalink

    Allora, nessun altro vuole imbarcarsi in questa opera?
    Io ho più di 70 anni e un laboratorio avanzato dalla mia ex
    attività ; ho ancora spirito collaborativo e tanta passione
    per l’elettronica.
    Sarebbe gradita anche la collaborazione di medici.
    Forza ragazzi !!! fatevi sentire

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0