N. 86 – Febbraio 2004

6,00

Svuota

Corsi e ricorsi
Tra le numerose e-mail che riceviamo ogni giorno, non mancano mai quelle che sollecitano la pubblicazione di corsi riguardanti questo o quell’altro linguaggio di programmazione, oppure corsi sui microcontrollori o, ancora, su Internet, Html, Java ecc. Sicuramente l’aspetto didattico-divulgativo in una rivista di elettronica applicata qual’è la nostra è fondamentale: chi acquista ogni mese la rivista in edicola o spende 36 Euro per abbonarsi si aspetta, leggendo gli articoli, di accrescere o approfondire le proprie conoscenze in questo campo. Se questi contenuti mancassero nessuno più acquisterebbe la rivista. Ovviamente ogni progetto, ogni articolo, è una buona occasione per fare didattica, per fornire quelle informazioni che i lettori cercano. A maggior ragione i corsi e gli articoli monografici consentono di approfondire specifici argomenti (hardware o software) e di presentarli in maniera più organica. Tuttavia, con Internet presente praticamente in tutte le case, non è più possibile presentare sulle pagine di una rivista di elettronica corsi su argomenti già consolidati, non è possibile, ad esempio, proporre un corso sulla programmazione dei PIC o sul linguaggio Html o sul C: chi è interessato a questi temi può scaricare da Internet (gratuitamente) decine di manuale, corsi, esempi applicativi. Provate, ad esempio, ad inserire in Google “linguaggio C”: anche limitando la ricerca alle sole pagine in italiano otterrete ben 168.000 risultati! Quali argomenti, dunque, debbono trattare i corsi proposti dalle riviste di elettronica per avere un senso, per interessare quanti acquistano la rivista? La risposta è ovvia: esclusivamente temi di grande attualità, prodotti, tecniche o linguaggi poco noti, non ancora metabolizzati da Internet. Un esempio sono i due corsi che stiamo portando avanti da qualche mese. Se siete ancora davanti al computer provate a cercare su Internet qualche informazione su questi argomenti: troverete ben poco. Purtroppo per chi fa il nostro lavoro è molto faticoso affrontare e proporre questi temi. I dispositivi (o i linguaggi) vanno valutati, studiati e testati a lungo, e le informazioni così acquisite vanno ordinate e rielaborate per renderle facilmente comprensibili a quanti leggeranno gli articoli. Un lavoro che solamente chi, come noi, dispone di un valido Ufficio Tecnico può affrontare con efficacia. In conclusione: non chiedeteci più di occuparci di argomenti che non siano di stretta attualità. Tutto il resto (e molto di più) lo trovate su Internet, per giunta gratis. Una cosa che invece non trovate sulla rete, e neppure da altre parti, sono i progetti che presentiamo in anteprima assoluta su Elettronica In. Come, ad esempio, il sistema di trasmissione video tramite GSM, una vera e propria novità mondiale, un progetto che tutti possono realizzare facilmente grazie ai moduli della italiana Telit che questa volta è arrivata prima di tante multinazionali che operano nel campo della telefonia cellulare. Buona lettura.

Arsenio Spadoni

 

Sommario

  • Software per controllo luci con PC
    Un programma potente e completo realizzato in Delphi per gestire al meglio la nostra Centralina Luci comandata da PC. Completo di grafico per visualizzare l’andamento della luminosità di ogni singolo canale.
  • Interruttore a battimano
    Semplice, efficace ed immune ai disturbi circostanti grazie all’impiego di un piccolo microcontrollore. Dispone di un relè di uscita che può funzionare in Toggle o in Pulse.
  • Modulo GSM con telecamera
    In caso di allarme scatta automaticamente una foto ed invia l’immagine ad uno specifico indirizzo di posta elettronica. L’attivazione della telecamera e l’invio della foto può anche essere comandato a distanza, in qualsiasi momento, mediante l’invio di un SMS al dispositivo remoto. Il sistema utilizza una minuscola telecamera ed un compatto modulo GSM/GPRS.
  • Commutatore audio/video
    Consente di selezionare in automatico e rispettando una scala di priorità, quale tra 8 segnali di ingresso portare sulle 2 uscite di cui dispone il circuito. E’ inoltre presente una funzionalità manuale che, tramite la pressione di un tasto, permette di selezionare quale ingresso visualizzare in uscita. Ideale in abitazioni munite di sofisticati impianti multimediali.
  • Corso di programmazione Site Player
    Corso di programmazione e utilizzo del modulo SitePlayerTM SP1. Il dispositivo realizza un Web Server, permette cioè di interfacciare e comandare un circuito elettronico attraverso una normale pagina Internet. Quinta puntata.
  • Wattmetro con allarme
    Consente di visualizzare su un display a due cifre il consumo energetico dell’impianto domestico dandoci la possibilità di conoscere istante per istante la potenza assorbita. E’ anche presente un circuito di allarme con soglia impostabile che ci avvisa se la potenza assorbita è troppo elevata rispetto al limite del contatore evitando così possibili blackout.
  • Corso di programmazione Sony Ericsson GM47
    Corso di programmazione ed utilizzo del modulo GSM GM47 prodotto dalla Sony Ericsson. Grazie a questo tutorial approfondiremo la conoscenza del software e dell’hardware di questo modulo al fine di realizzare numerose applicazioni GSM. Ultima puntata.
  • Localizzatore GSM/GPS, la stazione base
    Per la gestione delle unità remote di localizzazione GPS/GSM è necessario utilizzare una stazione base sul cui PC va caricato il programma descritto in questo articolo. Potremo così visualizzare in tempo reale la posizione dell’unità remota, scaricare i dati relativi al percorso, programmare tutte le funzioni,visualizzare i dati storici, ecc.
  • Commutatore per porta parallela
    Commutatore che consente di collegare la porta parallela di qualsiasi PC a tre differenti dispositivi. Possibilità di indirizzare la porta manualmente tramite un pulsante o in maniera automatica mediante un semplice software da installare sul PC. Completo di display per la segnalazione di stato.
Per il download degli articoli è necessario essere registrati al sito.
Clicca qui per accedere o per registrarti