N. 118 – Mag. /Giu. 2007

6,00

Svuota

Ragazzi, non fatevi fregare!
Solitamente questo spazio, pur essendo dedicato ad argomenti più generali, affronta temi che, in ogni caso, sono in qualche modo legati al mondo dell’elettronica, della tecnologia o dell’innovazione scientifica. Questo mese, tuttavia, vorrei fare uno strappo alla regola per affrontare brevemente un argomento che con l’elettronica non ha niente a che spartire, se non per il fatto che riguarda una categoria di persone (i giovani) alla quale appartiene la maggior parte dei nostri lettori. In questi mesi governo e sindacati stanno discutendo sul famoso “scalone”, quella norma (oltretutto approvata alcuni anni fa da tutti, sindacati compresi) che innalza l’età pensionistica da 57 a 60 anni. Da alcune parti si vorrebbe diluire questo innalzamento in un periodo di tempo più lungo. Questo atteggiamento nasconde anche una forte opposizione ad elevare ulteriormente l’età alla quale andare in pensione. Io non mi intendo di politica né voglio occuparmene. So solo che mio padre ha 86 anni, gode di ottima salute ed è in pensione da quando ne aveva 52; mia madre lo stesso. E se mi guardo attorno vedo persone di 60-65 anni che, anche sul piano fisico, fanno concorrenza ai ventenni. Questa sensazione è avvalorata dalle statistiche che ci confermano che le aspettative di vita sono cresciute in maniera vertiginosa negli ultimi decenni (attualmente siamo, mediamente tra uomini e donne, sopra gli 80 anni). A questo punto mi domando: in quale mondo vivono coloro che si oppongono all’innalzamento dell’età pensionistica? Chi potrà mai pagare le pensioni per 20, 30 e magari anche 40 anni ai nostri padri e nonni che sono andati o andranno in pensione ad età assurde? Coloro che lavorano? Cioè i giovani, ovvero quanti hanno oggi un’età compresa tra i 20 ed i 35-40 anni? Questa generazione è attualmente doppiamente penalizzata in quanto oberata da contributi previdenziali altissimi (siamo al primo posto in Europa) necessari a pagare le pensioni di chi si è ritirato dal lavoro a 50 anni, e tasse altrettanto alte imputabili in gran parte al debito pubblico di 1.500 miliardi di Euro che, sempre i nostri padri e nonni, ci hanno gentilmente lasciato in eredità. Una situazione, per i giovani, già al limite del sopportabile e che ora qualcuno vorrebbe non solo perpetrare ma ulteriormente aggravare con lo stop all’innalzamento dell’età della pensione. Diciamocelo senza mezzi termini, un furto bello e buono, anzi, una rapina, ai danni delle generazioni future. E tutto ciò mentre in Europa l’età effettiva della pensione è tra i 5 e gli 8 anni più alta di quella italiana e mentre in alcuni paesi, spesso presi ad esempio per la loro equità sociale, come la Svezia, si sta discutendo come portare l’età pensionistica da 65 a 70 anni! Ribadisco, non mi occupo di politica, ma questa volta qualcuno ha veramente superato il segno. I giovani non sono stupidi e se si prosegue su questa strada si rischia una guerra generazionale o, come minimo, una delegittimazione di chi (i sindacati) dovrebbe fare gli interessi di tutti i lavoratori e non solo di una parte di essi.

 

Arsenio Spadoni

 

Sommario

  • Controllo toni e volume stereofonico
    Consente di dotare qualsiasi amplificatore audio stereo di un efficace controllo di toni e volume.La larghezza di banda di 500 kHz, la distorsione inferiore allo 0,005 % e il rapporto segnale/rumore di 98 dB gli conferiscono prestazioni hi-fi. Guadagno unitario con potenziometri in posizione centrale. Completo di stadio di alimentazione.
  • Lettore/Scrittore per Smart Card ACOS2
    Specificamente progettato per semplici ma sicure operazioni di monetica quali gettoniere, borsellini elettronici o contatori di crediti virtuali, è in grado di leggere e scrivere le smart card di tipo ACOS2. È dotato di tastiera e display con cui modificare e visualizzare il saldo crediti contenuto nella smart card. Alimentabile a batteria per un impiego portatile.
  • Radiocontrollo 16 canali per Velbus
    Permette di comandare via radio 16 carichi collegati a dispositivi Velbus. Si comporta esattamente come il controllo a pulsanti VMB8PB, ma il comando avviene tramite uno o più trasmettitori. Utilizza una scheda seriale VMB1RS per convertire i comandi ricevuti in stringhe di dati compatibili con gli impianti Velbus.
  • Anti jammer per teleallarme GSM
    Teleallarme GSM, dotato di funzione anti-Jammer, da abbinare a qualsiasi impianto antifurto. Il sistema, composto da due unità GSM, garantisce la massima sicurezza verificando periodicamente il corretto funzionamento dell’impianto radio. In caso di manomissione o disturbo interviene una seconda unità GSM che invia i messaggi di allarme.
  • Radiocomando 4 canali Rolling Code
    Dispone di uscite a relé, attivabili ad impulso o a livello, con le quali comandare l’attivazione di utilizzatori funzionanti a bassa tensione; particolarmente sicuro grazie all’adozione di un innovativo modulo Aurel che contiene sia la sezione a radiofrequenza che la decodifica Keeloq a codice variabile.
  • Oscilloscopio per PC: software e taratura
    Dopo la descrizione dell’hardware, dedichiamo questa puntata alle operazioni di taratura necessarie per rendere operativo il nostro strumento. Presentiamo anche il software per PC fornito a corredo dello strumento e iniziamo la descrizione delle DLL con cui creare programmi personalizzati.
  • Localizzatore MAMBO, il set di comandi
    Il localizzatore GPS portatile Mambo dispone di un set di comandi di configurazione molto completo e versatile. Iniziamo a conoscere ed utilizzare tali comandi proponendo una serie di esempi pratici che consentono di prendere confidenza sia con la sintassi che con le modalità di utilizzo.
  • Liquid Crystal Display – Dalla teoria alla pratica
    Impariamo a conoscere e utilizzare uno dei componenti elettronici più interessanti: il display LCD. Scopriamo tutti i segreti del controller grafico Samsung KS0713, un chip potente e completo, in grado di gestire sia le comunicazioni con il microcontrollore che la visualizzazione grafica.
Per il download dei contenuti è necessario essere registrati al sito.
Clicca qui per accedere o per registrarti
Per il download degli articoli è necessario essere registrati al sito.
Clicca qui per accedere o per registrarti