N. 143 – Dic. 2009/Gen. 2010

6,00

Svuota

Il libro che verrà
Questa volta non ci sono scuse, sono (siamo) tutti d’accordo: entro pochissimo il libro di carta sparirà e quanti operano nella filiera editoriale ne debbono al più presto trarre le conclusioni. Editori, stampatori, distributori e librerie che non si sapranno adeguare verranno spazzati via rapidamente e, di tradizionale, legate al libro stampato, resteranno solamente alcune attività di nicchia. Gli unici che sembrano non credere a tutto ciò, paradossalmente, sono gli editori, tanto che sul pochissimo qualcuno sembra non avere ancora le idee molto chiare. Gian Antonio Ferrari direttore di Mondadori Libri in una intervista ha detto che “ …tra una o due generazioni l’e-book sarà il supporto egemone…”. Speriamo per lui (e per la Mondadori) che cambi idea al più presto: il grande successo del Kindle negli Stati Uniti ma soprattutto l’incredibile incremento dei titoli digitali venduti dalle librerie di tutto il mondo (per prima Amazon) non lascia dubbi su quanto ci aspetta. D’altra parte la tecnologia degli e-book reader ha fatto passi da gigante e la lettura di un libro digitale con uno di questi strumenti può essere fatta ovunque in maniera semplice e piacevole. Con una serie di significativi vantaggi: dal costo inferiore (un libro digitale costa mediamente la metà rispetto alla versione cartacea) alla riduzione degli spazi necessari per la conservazione (in un e-book possiamo memorizzare centinaia di testi), alla possibilità di acquistare, scaricare e iniziare a leggere un testo in pochi minuti, senza muoverci da casa. Se le enciclopedie cartacee (a causa di Internet) hanno impiegato 10-15 anni a morire, siamo certi che non ci vorranno più di 2-3 anni per la quasi completa scomparsa dei libri tradizionali. Pensiamo, per un attimo, ai libri scolastici. Il passaggio al digitale comporterà un risparmio del 50%: quale genitore, soprattutto in periodi di crisi come questo, rinuncerebbe a spendere la metà per i libri dei propri figli? D’altra parte non c’è alcun grande ostacolo tecnologico al passaggio dalla carta al digitale e gli stessi libri sono già tutti in formato elettronico. Certo, una tecnologia di 500 anni quale quella di Gutenberg fa ancora parte del nostro DNA; dobbiamo però considerare che oltre ai vantaggi ricordati prima, l’e-book aprirà nuove opportunità di fruizione della cultura, mondi nuovi ancora indefiniti e indecifrabili. Quelle aziende che avranno la capacità di leggere e interpretare il futuro rimarranno sicuramente protagoniste mentre le altre non potranno che subire i cambiamenti. Scommettiamo che il prossimo Natale, quello del 2010, l’e-book reader sarà il regalo più gettonato in assoluto?
Buona lettura.

Arsenio Spadoni

Sommario

  • Un cubo… fatto di LED
    Compone svariati giochi di luce tridimensionali selezionabili mediante pulsanti, che esegue ad una velocità impostabile manualmente.
  • Misuratore di consumo ZigBee, il software
    Sistema modulare formato da unità periferiche inserite in una rete ZigBee, in grado di rilevare i consumi degli utilizzatori elettrici e trasmetterne i dati ad un concentratore connesso ad un computer via USB. Seconda puntata.
  • Firmware per chiave RFid
    Pubblichiamo la migliore soluzione al nostro quiz “Scrivi il firmware”, che proponeva di scrivere il firmware per il lettore RFid descritto nel fascicolo n° 139: descrizione e listati del programma per il micro.
  • Spiderin, robot ragno a 4 zampe
    Originale automa in grado di camminare avanti, indietro e lateralmente come un ragno, identificando ed aggirando eventuali ostacoli grazie a un valido SONAR.
  • Corso FPGA
    Realizziamo un SoC utilizzando il microcontrollore Microblaze della Xilinx e l’ambiente di sviluppo EDK.
  • Doppio lampeggiatore a LED
    Ha due gruppi di quattro led posti sui lati che lampeggiano alternativamente a una frequenza impostabile mediante un apposito trimmer; ideale per realizzare segnalatori di ostacoli sulla strada, indicatori di passaggi, lampeggiatori per veicoli di soccorso o per sistemi d’allarme, ma anche per evidenziare oggetti in vetrina.
  • Fuel-Cell: elettricità dall’idrogeno
    Auto elettriche capaci di percorrere centinaia di km, centrali poco inquinanti e silenziose da mettere in cantina, linee d’alta tensione e tralicci ridotti al minimo: questo ed altro possono darcelo le fuel-cell, una scoperta che ha quasi due secoli ma che è ancora nell’età dello sviluppo.
  • Ricevitore Enocean 2 canali On/Off e 2 uscite TRIAC
    Ricevitore basato sull’RCM120 con due uscite digitali e due analogiche a TRIAC. Ad ognuno dei quattro canali di uscita si possono abbinare fino a un massimo di 6 pulsanti distinti di un trasmettitore PTM200, rendendo possibili diversi scenari di utilizzo della scheda.
  • Corso Wireless CPU
    In questa puntata conosciamo ed impariamo ad usare i comandi AT speciali delle wireless CPU di Wavecom, utili per realizzare svariate funzioni.
Per il download dei contenuti è necessario essere registrati al sito.
Clicca qui per accedere o per registrarti
Per il download degli articoli è necessario essere registrati al sito.
Clicca qui per accedere o per registrarti