N. 207 – Luglio/Agosto 2016

6,00

Svuota

Energia solare e ripresa economica
Siamo in piena estate e come ogni anno, in questo periodo, ciascuno di noi prova sulla propria pelle l’energia e la potenza del sole: una fonte così intensa che, se sfruttata completamente, in un paio d’ore potrebbe garantire l’energia che consumiamo sulla Terra durante un anno intero. Riuscire a sfruttare anche una piccola parte di questa energia potrebbe garantirci l’indipendenza da fonti molto più inquinanti, causa dell’innalzamento termico globale che continua inesorabilmente la sua ascesa. Ad oggi la speranza di un mondo alimentato da una fonte pulita e inesauribile, che potrebbe spingere anche le nostre automobili, è rimasta tale: l’energia fornita dal sole è ancora marginale rispetto ad altre fonti molto più inquinanti, in particolare carbone e petrolio. Tuttavia, grazie anche alle sovvenzioni pubbliche che in molti paesi hanno contribuito alla ricerca in questo settore, oggi il fotovoltaico ha davvero superato un’infanzia difficile e può iniziare a camminare con le proprie gambe. I prezzi industriali dei pannelli fotovoltaici consentono ormai a questa tecnologia di combattere ad armi pari, e senza più alcun contributo pubblico, con l’energia ricavata dai combustibili fossili. Un’opportunità che, se saputa cogliere, supportata anche dalla diffusione delle reti di distribuzione intelligenti e dagli sviluppi nel settore dell’accumulo, potrebbe rappresentare una svolta epocale sia per il nostro paese che per il mondo intero. Una scelta strategica – unitamente a quella della banda larga – che potrebbe rappresentare per l’Italia l’elemento centrale di quella politica industriale che manca nel nostro paese da decenni. E che potrebbe contribuire a valorizzare le nostre peculiarità, dal turismo al design, dall’enogastronomia ai tantissimi prodotti della nostra industria manifatturiera, nell’ambito di un paese molto più efficiente e moderno. Speriamo che anche i nostri governanti, durante le loro (troppo lunghe) vacanze si rendano conto che il sole non serve solo per abbronzarsi.

Arsenio Spadoni

Sommario

  • Finale 2,8W in classe D
    Studiato per realizzare piccole casse acustiche amplificate o come stadio d’uscita di riproduttori mp3, radioricevitori o Hi-Fi compatti; si basa su un integrato funzionante in classe D che, grazie all’elevata efficienza, lo rende adatto a soluzioni alimentate a batteria.
  • La rivoluzione degli elettrodomestici smart
    Progettare e realizzare elettrodomestici non solo funzionali, ma anche energeticamente efficienti, intelligenti e dotati di connettività, è la nuova tendenza dei produttori del settore. Scopriamola in questo articolo.
  • Roulette elettronica a LED
    Rievochiamo in versione elettronica uno dei più famosi giochi da Casinò: senza trucco e senza inganno…
  • Irrighino: centralina irrigazione controllabile via WEB e smartphone
    Centralina per l’irrigazione del giardino controllata via web e smartphone grazie ad Arduino Yún.
  • Wireless power: scopri & progetta
    La ricarica wireless è l’ultima frontiera dei dispositivi mobile e IDT gioca un ruolo di primo piano nel settore; con i suoi componenti abbiamo realizzato un sistema wireless power per i vostri progetti che vi invitiamo a proporre al Contest promosso dalla stessa IDT e da Würth Elektronik.
  • Smartphone controller
    Permette di gestire via Bluetooth uno o più utilizzatori elettrici controllabili tramite infrarossi.
  • RX radiocomando a 2 canali
    Ricevitore a 433,92 MHz abbinabile a un massimo di 10 TX Motorola ciascuno e dotato di uscite a relé impostabili in modalità monostabile o bistabile.
  • Table display interattivo
    Un tavolo interattivo dotato di display e comandi manuali per realizzare dai videogiochi alle animazioni per la comunicazione, la didattica e l’intrattenimento.
  • Indicatore indice UV
    Misura l’irraggiamento solare e visualizza su un display integrato in una Arduino miniaturizzata il valore corrispondente, così da dirci quando è il momento di esporci al sole.
  • Scheda relé ethernet
    Dispone di otto relé a 250Vca la cui attività può essere governata via LAN, Internet o da smartphone tramite un’app dedicata; ideale per la domotica, si può utilizzare in qualsiasi applicazione in cui sia necessario controllare utilizzatori da rete informatica.
  • Tutorial Sensor Tag
    Conosciamo i tool software per sviluppare applicazioni con i dispositivi Sensor Tag: in queste pagine apprenderemo caratteristiche e utilizzo di BLE-Stack, BLE Device Monitor e Code Composer Studio. Terza puntata.
Per il download dei contenuti è necessario essere registrati al sito.
Clicca qui per accedere o per registrarti